mercoledì 16 maggio 2018

Coppa di Norvegia 2018, 3° turno: l’HamKam elimina il Sarpsborg 08, fuori anche Kristiansund e Stabæk


È il Sarpsborg 08 la vittima più illustre del terzo turno della Coppa di Norvegia 2018. Il team di Geir Bakke, finalista dell’edizione 2017, cade sul campo dell’HamKam, una delle nobili decadute del calcio norvegese: vincitrice del campionato del 1970, la squadra di Hamar, città di trentamila abitanti sulle sponde del più grande lago norvegese, il Mjøsa, ha militato per l’ultima volta in Tippeligaen nel 2008. Da allora sono state più delusioni che gioie, con una sconfortante altalena tra “serie B” e “serie C”, con l’ultima promozione in OBOS-ligaen avvenuta proprio l’anno scorso. Quest’anno, da neopromosso, l’HamKam in cadetteria sembrava destinato a una stagione piuttosto anonima a metà classifica: proprio questa vittoria in Coppa per 1-0 contro la squadra rivelazione del 2017 potrebbe invece dare una svolta al 2018 dei verdi di Hamar.

 
Un’immagine di HamKam-Sarpsborg 08 (foto Fredrik Olastuen da www.hamkam.no)

martedì 15 maggio 2018

Eliteserien 2018, 8° e 9° giornata: la rivelazione Ranheim continua a stupire e ferma anche il Rosenborg, consentendo al Brann di scappare a +7


Uscire dal Lerkendal con un punto in tasca è fonte di soddisfazione per ogni squadra norvegese, ma pensate a quanto forte questa soddisfazione possa essere se a pareggiare nel fortino del Rosenborg è una neopromossa come il Ranheim, che oltretutto rappresenta un quartiere di Trondheim e quindi sente la sfida come i bianconeri né più né meno che come lo scontro dell’anno. C’è poco da fare, almeno per ora: questa lunga settimana di calcio norvegese, che oltre all’ottava e nona giornata di Eliteserien ha visto disputare anche il terzo turno di Coppa, di cui rendicontiamo qua, ha reso ancora più evidente quello che già nelle prime giornate sospettavamo – ossia che è proprio il Ranheim la squadra rivelazione del 2018.

Mads Reginiussen vola per colpire di testa il gol che sancisce il pareggio del suo Ranheim nel derby contro il Rosenborg del fratello Tore (foto Christoffer Jellum da www.ranheimfotball.no)

sabato 5 maggio 2018

Coppa di Norvegia 2018, 2° turno: il Molde viene eliminato dal Brattvåg! Umiliazione per il Sandefjord


Il Molde, terzo in classifica in Eliteserien nonché squadra pensata per raggiungere gli obiettivi più alti, ha vinto la Coppa di Norvegia quattro volte, di cui due in tempi recentissimi (2013 e 2014). Eppure quest’anno la Coppa guarderà gli altri contendersela: il Molde è stato infatti eliminato prestissimo, al secondo turno, dal Brattvåg, una squadra di Second Division (cioè la “serie C” norvegese) che ha la meglio per 1-0 ai supplementari. E se Brattvåg vi dice qualcosa, è perché è un club che già nel 2016 ha fatto un exploit simile, arrivando, sempre dalla Second, al quarto turno di Coppa dopo aver eliminato al terzo l’Aalesund, che all’epoca militava in Premier.

Un’immagine da Brattvåg-Molde (foto Per Ivar Rørvik da www.brattvag-il.no)

giovedì 3 maggio 2018

Eliteserien 2018, 7° giornata: il Brann vince ancora e prova la fuga, il Rosenborg sale in seconda posizione, il Molde va ko in casa con l’Odd


Sesta vittoria in sette giornate e leadership consolidata con un vantaggio di +5 dalla seconda in classifica: prove tecniche di fuga per il Brann. Stavolta i rossi di Bergen non strafanno e sul campo di un Sandefjord in affanno, al quinto risultato senza vittorie consecutive, si accontentano di uno 0-1 siglato da Petter Orry Larsen: partita noiosetta a risultato non esaltante che porta comunque tre punti in saccoccia. Tre punti che diventano d’oro se si sommano all’inusitato stop del Molde, che perde in casa 0-1 con l’Odd (decide Fredrik Nordkvelle al 36°) a cui serviva proprio un colpo a sorpresa per risollevarsi dopo un avvio di stagione non esattamente adrenalinico. Per il Molde, che forse avrebbe meritato qualcosa di più, la sconfitta significa perdere la seconda posizione, che adesso è appannaggio del ritrovato Rosenborg, che espugna con un altro 0-1 il campo dello Strømsgodset con un gol di Mike Jensen nonostante i bianconeri abbiano piuttosto sofferto l’intraprendenza dei padroni di casa e si porta a meno cinque dal Brann leader.

Petter Orry Larsen, matchwinner del Brann nella sfida di Sandefjord, esulta dopo il gol decisivo (foto da www.brann.no)

domenica 29 aprile 2018

Eliteserien 2018, 6° giornata: il Brann travolge lo Stabæk, espugna Ranheim nel recupero e vola da solo in testa alla classifica


C’è voluta qualche settimana per capire quale fosse la squadra più in forma di questo avvio di stagione: un po’ per le naturali oscillazioni di condizione a inizio stagione, un po’ per le partite rinviate nelle prime giornate a causa della neve, non è stato chiaro fin da subito quale fosse il team su cui puntare le nostre attenzioni. Ora quel nome, però, lo abbiamo: è il Brann.

Steffen Lie Skålevik del Brann: esaltante doppietta per lui contro il Ranheim (foto da www.brann.no)

lunedì 23 aprile 2018

Torna il Fantacalcio norvegese!

Dopo averlo sperimentato nela passata stagione, ritorna la possibilità di partecipare al Fantacalcio norvegese con il nostro blog! Anche questanno, in maniera assolutamente gratuita, è possibile creare il proprio roster con un semplice click, accedendo al sito dell’Eliteserien o scaricando la app, disponibile in qualsiasi piattaforma. Questo articolo fungerà da rapida guida per tutti coloro che avessero l’intenzione di unirsi alla nostra folle passione, perché Calcio Norvegese Blog anche questanno ha creato una lega privata a cui ognuno di voi potrà partecipare con un semplice codice!


domenica 22 aprile 2018

Coppa di Norvegia 2018, 1° turno: vincono tutte le squadre di Eliteserien


Certo, che il Rosenborg si trovasse sotto 2-1 all’intervallo contro i “dilettantissimi” del Trygg/Lade non era stato previsto da nessuno, nemmeno in considerazione dell’avvio di stagione non del tutto brillante, nonostante i miglioramenti delle ultime settimane, da parte dei campioni bianconeri. D’altra parte, essi si sono poi aggiudicati il match per 2-4 quindi la sbandata iniziale è stata riassorbita senza ulteriori danni a parte un po’ di preoccupazione dei tifosi...

Toni Sandanger, allenatore dei dilettanti del Bergsøy, festeggia dopo il risultato più a sorpresa del primo turno di Coppa: la vittoria della sua squadra contro il ben più quotato Aalesund, retrocesso un po’ a sorpresa l’anno scorso dall’Eliteserien all’OBOS-ligaen dove sta vivendo un inizio di stagione tutt’altro che negativo (foto dalla pagina Facebook del Bergsøy)

mercoledì 18 aprile 2018

Eliteserien 2018, 5° giornata: ok Molde, Brann e Rosenborg; goleada Vålerenga, un’altra vittoria per il Ranheim


Fa notizia ma fino a un certo punto la seconda vittoria consecutiva – ma anche seconda in assoluto quest’anno – del Rosenborg, che dopo l’avvio shock dei due punti nelle prime tre partite pare aver ritrovato la gamba in seguito alla goleada inflitta alla capolista Molde. La trasferta di Bodø, decisa da un gol in avvio ripresa di Alexander Søderlund, è stata in realtà tutt’altro che una passeggiata: anche se alla fine sono comunque arrivati i tre punti, utili a risalire una classifica allarmante fino a due settimane fa, la sensazione è che se i bianconeri non alzeranno il livello delle proprie prestazioni faticheranno a ritrovare quella proverbiale continuità di risultati che ha garantito loro l’egemonia in patria nelle ultime stagioni.

Un momento di gioco di Bodø/Glimt-Rosenborg (foto Mats Torbergsen/NTB Scanpix da www.aftenposten.no)

venerdì 13 aprile 2018

Eliteserien 2018, 4° giornata: il Rosenborg stende il Molde e risorge, ma il Sarpsborg 08 perde l’occasione per il sorpasso; riscatto Tromsø


Non poteva essere già un match point, e nemmeno il gancio del ko, ma al Lerkendal Rosenborg e Molde si giocavano già alla quarta giornata una buona fetta di stagione. Da una parte i campioni depressi dai miseri due punti ottenuti nelle prime tre gare di campionato, in nessuna delle quali è arrivata una vittoria, dall’altra gli oppositori più prestigiosi ancora a punteggio pieno. Una vittoria del Molde avrebbe di certo dato un’impronta molto forte all’Eliteserien 2018 dove, dopo quattro giornate, sarebbe stato capolista con 12 punti a +10 da un Rosenborg ormai in piena zona retrocessione. Si poteva pensare che il Rosenborg avrebbe acconsentito di buon grado a questa situazione così umiliante? 

L’esultanza dei giocatori del Tromsø nella gara contro lo Strømsgodset (foto Rune Stoltz Bertinussen/NTB Scanpix da www.aftenposten.no)

venerdì 6 aprile 2018

Eliteserien 2018, 3° giornata: il Molde vola mentre il Rosenborg è ancora a secco di vittorie; sorpresa Ranheim


Niente scampagnata di Pasquetta per i calciatori di Eliteserien, ché d’altra parte il tempo in Norvegia è ancora diffusamente invernale, ma impegnativo terzo turno di campionato per loro, giornata non avara di sorprese.

Corre ai ripari dopo il pessimo avvio di stagione il Rosenborg, che in chiusura di mercato compra dal Sogndal il nazionale Even Hovland (29 anni), che in passato ha giocato anche nel Norimberga, e prende in prestito dalla Fiorentina il ventenne Rafik Zekhnini, attaccante norvegese che il club viola (con la quale addosso è ritratto in questa foto Paul White/TT/NTB Scanpix da www.aftenposten.no) ha acquistato quest’estate dall’Odd (finora, a parte una presenza a inizio di questo campionato, il ragazzo in Italia ha giocato solo nel campionato primavera). Da questi acquisti il Rosenborg spera di ripartire verso una stagione migliore di quanto lo sia stata finora.

mercoledì 21 marzo 2018

Eliteserien 2018, 2° giornata: solo pari casalingo contro il Kristiansund per il Rosenborg


Fioccano polemiche in questo primo scorcio di Eliteserien 2018 così come fioccano le nevicate, e le due cose in alcuni casi sono anche collegate. La “scommessa” di iniziare la stagione a fine inverno in una nazione famosa per il freddo si sta rivelando un azzardo da pagare a caro prezzo: in questo weekend ben tre partite su otto sono state rinviate. Se però il rinvio di Sandefjord–Ranheim e Stabæk-Start, sancito già dalla scorsa settimana, è stato accolto tutto sommato di buon grado dalle parti in causa, la decisione di non far giocare Tromsø–Strømsgodset (e se Tromsø è nota per essere la “capitale del polo”, la città da cui i grandi esploratori partivano per le loro missioni artiche, un motivo c’è e per trovarlo basta guardare una cartina), arrivata poco prima del fischio d’inizio, ha fatto arrabbiare i sostenitori della squadra ospite che, arrivati sin nel profondo nord dalla loro Drammen (cioè vicini a Oslo, c’è un viaggio da fare lungo tutta la Norvegia per muoversi tra le due città), hanno mandato alla Federcalcio la fattura delle spese di viaggio sostenute per la trasferta a vuoto, con relativa richiesta di rimborso – come già fatto la settimana scorsa dai sostenitori del Brann accorsi per nulla a Ranheim. La Federcalcio norvegese ha risposto picche, ed è probabile che la faccenda passi dagli spalti innevati degli stadi alle scrivanie di un qualche tribunale.

L’Alfheim Stadion di Tromsø pesantemente aggredito dalla neve prima della gara tra i biancorossi e lo Strømsgodset, rinviata proprio per le difficili condizioni ambientali (foto da NTB Scanpix da www.aftenposten.no).

mercoledì 14 marzo 2018

Eliteserien 2018, 1° giornata: il Rosenborg va subito ko col Sarpsborg 08, goleada Molde



Dopo le polemiche per il rinvio dell’anticipo del sabato tra Ranheim e Brann, per il quale a giudizio dell’arbitro troppa era la neve caduta sul sobborgo di Trondheim per poter giocare, in Eliteserien tutte le partite della domenica – e pure il posticipo del lunedì – di questa prima giornata della stagione 2018 si giocano più o meno regolarmente. Si gioca pure a Kristiansand, dove l’incessante neve ha costretto agli straordinari gli addetti della Sør Arena per fare sì che fosse possibile a Start e Tromsø di sfidarsi, si gioca pure a Bodø, città di poco dentro il circolo polare artico, dove ogni tanto la gara viene interrotta per consentire al trattore di spalar via la neve che si accumula mentre si gioca. Insomma, si gioca come si può, ma si gioca.

Samuel Adegbenro del Rosenborg combatte contro Harmeet Singh e Kristoffer Zachariassen del Sarpsborg 08 sotto la fitta nevicata che ha caratterizzato la sfida di cartello della prima giornata di Eliteserien (foto NTB Scanpix da www.aftenposten.no)

domenica 11 marzo 2018

Comincia nel weekend, neve permettendo, l’Eliteserien 2018: c’è subito Sarpsborg 08-Rosenborg!



In questi casi la frase di rito da scrivere in un articolo di presentazione a una nuova stagione che sta per partire è “Tutto pronto per l’avvio dell’Eliteserien 2018!” Stavolta però siamo costretti a scrivere: “Tutto pronto per l’avvio dell’Eliteserien 2018?” È il punto interrogativo che fa la differenza. Quest’anno, infatti, iniziare a giocare la massima divisione in Norvegia pare una piccola impresa.



 
La situazione neve di stamattina sulla Sør Arena di Kristiansand non induce all’ottimismo in merito alla possibilità di giocarvi oggi Start-Tromsø. Terje Eriksen, coordinatore delle operazioni sul campo dello stadio, fa sapere che è dalle tre di stamattina che spala via la neve ma che dopo poche ore il campo torna completamente coperto come prima (foto Richard Nodeland da www.aftenposten.no)

martedì 19 dicembre 2017

A quattr’occhi con Milan Jevtovic, campione di Norvegia con il Rosenborg: “La qualificazione contro l’Ajax il momento più bello della mia carriera. E che uomini Eto’o e Bendtner!”



Il campionato norvegese, così come la coppa e il percorso europeo del Rosenborg in Europa League, è giunto al termine tra luci ed ombre, soprattutto dal punto di vista continentale. Per trarre le giuste conclusioni sull’anno appena passato, Calcio Norvegese Blog ha deciso di scambiare qualche messaggio con uno dei protagonisti della stagione, Milan Jevtovic, ala destra del Rosenborg, classe 1993 e campione in carica, che ha gentilmente deciso di rispondere alle nostre domande spiegandoci cosa si cela dietro la struttura di una delle squadre e delle società più storiche e influenti del panorama scandinavo da ormai trent’anni e cosa prova un atleta nel difendere codesti colori. A tutto ciò si unisce l’onore di aver sconfitto la finalista di Europa League dello scorso anno, l’Ajax, durante l’ultimo turno preliminare di Europa League (0-1 l’andata, 3-2 il ritorno nell’agosto 2017), l’aver vinto per la prima volta l’Eliteserien e l’aver giocato, nell’arco dell’anno solare, passato a fare la spola tra Antalyaspor e Rosenborg, con campioni del calibro di Samuel Eto’o e Nicklas Bendnter.
 

Jevtovic durante la premiazione del Rosenborg il 19 Novembre 2017 (foto da www.froya.no).

venerdì 8 dicembre 2017

Europa League 2017, ultima giornata fase a gironi: il Rosenborg già eliminato chiude con il pari di Skopje



Non l’atmosfera delle grandi occasioni per concludere un cammino europeo dolceamaro: il Rosenborg fresco vincitore dell’Eliteserien 2017 chiude la stagione con l’inutile trasferta di Europa League nella freddina Skopje (serata con un paio di gradi sopra lo zero) contro il Vardar: entrambi i club sono già eliminati prima di scendere in campo. Si gioca per il ranking – che poi così ininfluente non è se si vogliono avere sorteggi fausti in futuro – e per la gloria, con la testa già concentrata sulle vacanze di Natale.

Senza alcuna posta in palio, l’atmosfera a Skopje è piuttosto rilassata: quando un bel cane fa una sorprendente invasione di campo a metà partita, c’è tempo pure perché Filip Gacevski, portiere del Vardar che evidentemente con gli animali ci sa fare, gli faccia un po’ di affettuose coccole (foto da www.foxsports.it)